Ingresso Libero (Rino Gaetano)

11/10/10 | Musica

Questo è il primo numero della rubrica L’album della settimana, uno spazio attraverso il quale il Parere consiglierà ai suoi amici, di settimana in settimana, un album da ascoltare. La presente rubrica ha nel giornale tre rubriche gemelle: La foto della settimana, Il film della settimana ed Il libro della settimana. Queste corrispondono in effetti ad alcune delle principali categorie d’interesse del Parere: Fotografia, Cinema, Musica, Arte e Cultura.

Nel consigliarvi gli artisti cui avvicinarvi, in questa sezione del giornale cercheremo di attenerci a dei criteri di qualità e selezione, ma anche di genere. Come potrete ben presto vedere il Parere cercherà di proporre di volta in volta album diversi tra loro, pur tuttavia sarà inevitabile soffermarsi più su certi ambiti musicali che su altri. Del resto anche il Parere ha gusti e competenze inevitabilmente limitati.    

Comunque sia, cercheremo sempre di spaziare: tenteremo di far scoprire album sconosciuti, album conosciuti e poi dimenticati, album criticati ed in apparenza scontati e parleremo sia di album del passato che del presente. Insomma proveremo ad offrire un bel ventaglio di suggerimenti all’insegna della qualità. E poi, lo dico agli appassionati ed intenditori di musica, questa rubrica sarà costruita anche grazie al vostro contributo… Scrivete al Parere, commentate e consigliate album da inserire nei numeri delle settimane successive, vedrete che non rimarremo indifferenti alle vostre richieste.

Questa settimana iniziamo con Ingresso Libero (1974), album d’esordio di Rino Gaetano, notissimo cantautore romano di origini calabresi scomparso prematuramente nell’81. L’album contiene alcune tracce ben conosciute come Tu, forse non essenzialmente tu eAd esempio a me piace il sud, poi riproposte in numerose antologie, ma anche tracce meno conosciute come A Khatmandu e La vecchia salta con l’asta. Ingresso Libero è il primo LP del cantautore, uscito alla ribalta solo un anno prima con il 45 giri I love you Maryanna/Jaqueline.

Consiglio questo album perché tra le note di questo capolavoro si può ascoltare il Rino Gaetano originale, quello legato al mondo operaio ed alle origini meridionali, quello legato ad un cantautorato spartano, il Gaetano precedente alle bellissime sperimentazioni reggae e pop.

Una piccola curiosità: Ad esempio a me piace il sud fu incisa in un primo momento, pensate un po’ e soprattutto non mi chiedete perchè, da Nicola di Bari.

Prima di lasciarvi all’ascolto delle canzoni, vorrei concludere dicendovi di non sottovalutare un album solo perché avete già sentito alcune delle canzoni in un “best”. La completezza artistica di un album, rispetto alle raccolte, è tutt’altra cosa, e poi le sorprese in genere vengono proprio dalle canzoni più sconosciute.

Buon ascolto ed alla prossima settimana.

 

Ingresso Libero (1974)

(Testi e musiche di Rino Gaetano)

1        Tu, forse non essenzialmente tu

2        Ad esempio a me piace il sud

3        AD 4000 d.c.

4        A Khatmandu

5        Supponiamo un amore

6        E la vecchia salta con l'asta

7        Agapito Malteni il ferroviere

8       I tuoi occhi sono pieni di sale

9       L'operaio della Fiat «La 1100»

 

03/10/2010

 

http://www.youtube.com/watch?v=qw_VE4GShIU

MULTIMEDIA
Fotogallery