A Firenze il turismo sposa l’arte e la cultura alla Fortezza da Basso. Dal 18 al 20 maggio

24/04/12 | Arte

Nella sede della Fortezza da Basso di Firenze dal 18 al 20 maggio si svolgerà Art&Tourism, la prima fiera internazionale del turismo culturale e dell’arte organizzata da Ttg, società del Gruppo Rimini Fiera.

Unica nel panorama mondiale, la fiera (presentata lo scorso 17 aprile nel Palazzo Reale di Milano da Cristina Scaletti, assessore Cultura, Turismo e Commercio Regione Toscana, Paolo Audino, amministratore delegato Ttg Italia e Paolo Verri, project manager Art&Tourism), si rivolge a una platea internazionale di pubbliche amministrazioni, enti e istituzioni culturali e turistici, musei e fondazioni, agenzie di eventi, ma anche gallerie d’arte, società di servizi che operano nel settore culturale, istituzioni scolastiche e operatori turistici. L’intento è quello di offrire occasioni di interazione e scambio economico tra questi soggetti eterogenei.

La manifestazione è suddivisa in aree tematiche: offerta culturale e artistica, grandi manifestazioni, «smart cities», società di servizi correlate alla cultura e mondo della formazione. Si prevede un’affluenza di 25mila visitatori da tutto il mondo e oltre 2mila buyer, tra cui circa 400 tour operator internazionali. Tra le importanti istituzioni presenti all’evento Civita, che dal 1987 opera sul territorio per la tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico e ambientale italiano, ha un ruolo attivo di ideazione e organizzazione di un convegno dedicato alla questione dei consumi culturali.

L’iniziativa, realizzata con il supporto di Toscana Promozione e Firenze Fiera, non si rivolge solo agli addetti ai lavori (cui è dedicata la prima giornata e la mattina del sabato), ma anche, scelta inedita per Ttg, al grande pubblico. L’approccio proposto dalla manifestazione è quindi tecnico e specialistico, ma anche per appassionati, con proposte che sensibilizzano un’ampia audience.

Nel nutrito programma di convegni, workshop, presentazioni e spettacoli che si svolgeranno nei giorni della fiera si segnala l’edizione di Euromeeting 2012, seminario internazionale dedicato ai temi dello sviluppo sostenibile e competitivo delle Regioni europee, messi in relazione a quelli del turismo d’arte, culturale ed esperienziale, durante il quale si cercheranno di definire modelli e indicatori specifici per la gestione ottimale delle destinazioni turistiche legate all’arte e alla cultura.

Sull’importanza dell’evento fieristico si è già espresso nel febbraio scorso Richard Armstrong, direttore dal 2008 del Solomon R. Guggenheim Museum di New York, sottolineando anche l’importanza della sede scelta: 
«L’arte, la musica, il teatro, il cinema, ma anche il turismo e la comunicazione sono fattori imprescindibili per cambiare la visione di una società. Art&Tourism ha sicuramente un ruolo determinante come contenitore di tutti questi elementi, e
per questo deve puntare al massimo sulla promozione e sulla valorizzazione delle ricchezze presenti sul territorio italiano, a cominciare proprio da Firenze».

Tra le partecipazioni confermate con un proprio padiglione, l’Ente turismo della Giordania (che annuncia nel comunicato ufficiale di voler «ribadire che il nostro Paese è pacifico ed estraneo alla primavera araba e il turista non corre alcun rischio a visitarlo»), Svizzera turismo (il paese con la più alta densità di musei al mondo, che presenterà Basilea come la sua mecca artistica e culturale), l’Azienda di Soggiorno e turismo di Bolzano, Grandi Giardini Italiani (il network di oltre ottanta giardini visitabili in tutta Italia con oltre otto milioni di visitatori l’anno), l’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, il Philadelphia Convention & Visitors bureau (che promuoverà la città americana definita l’Atene degli Stati Uniti).

Info: http://www.artandtourism.it/

Articoli correlati

MULTIMEDIA
Fotogallery